Mummers Parade 2017. Di cosa si tratta e dove vederla.

La Mummers Parade è probabilmente la festa folk più antica non solo della Pennsylvania, ma di tutti gli Stati Uniti.

Club locali si sfidano ogni anno in quattro diverse categorie: fancies, comics, fancy brigades e string bands (gruppi musicali che suonano esclusivamente strumenti a corde).

Una volta scelta la categoria in cui gareggiare, i diversi gruppi preparano elaborati costumi ed intere scenografie da eseguire in loop per le strade durante la giornata del 1 gennaio.

L’intera preparazione richiede mesi di lavoro e di prove che solitamente hanno luogo in clubs o case appositamente equipaggiate per l’annuale evento. La maggior parte dei club ha sede in 2nd Street che nel gergo comune prende il nome di “Two Street”.

LA STORIA

La tradizionale Mummers Parade affonda le sue radici nel XVII secolo. Prende ispirazione da diverse culture Europee, tra cui la cultura svedese, tedesca e finlandese, ispirandosi maggiormente alla cultura inglese e irlandese. A tratti è possibile distinguere anche elementi tipici della pittorica cultura africana.

Il nome deriva dal “Mummers’ plays” che aveva luogo nel XVIII secolo come manifestazione della grande varietà di culture e feste dei lavoratori che avvenivano a Philadelphia durante le festività natalizie.

George Washington ufficializzò questa tradizione e la rese una vera e propria festività durante gli anni in cui occupò la Casa Presidenziale in Philadelphia.

Con gli anni, i gruppi allora formati da 20-30 giovanotti con le facce dipinte di nero, che si esibivano in cambio di qualche birra e torte, diventarono gruppi più grandi spesso animati da troppo alcool. Nel XIX secolo, non erano rare situazioni di tensione tra le decorose classi sociali agiate ed i Mummers  (per lo più umili lavoratori). I Mummers non esitavano a contraddire i buon costumi dell’epoca trasportando con loro anche armi da fuoco. Al fine di evitare di turbare periodicamente la quiete pubblica, nel 1808, una legge stabilì che era reato quello di mascherarsi e prender parte a questa manifestazione, pena la carcerazione. Purtroppo o per fortuna, questa legge non ebbe mai l’efficacia prevista e venne abrogata nel 1859.

Una miglior soluzione si presentò nel 1880. Il governo stabilì che i partecipanti alla manifestazione dovevano essere registrati ad un gruppo specifico e guidati da un leader.  Egli aveva il compito di richiedere i necessari permessi ed essere responsabile di fronte alla legge per l’intero gruppo che rappresentava.

Nel giro di un secolo, già dall’inizio del 1900, la Mummers Parade si era trasformato in una manifestazione molto ben organizzata dove venivano elargiti premi per la migliore performance.

La prima, ufficiale sfilata avvenne nel 1901 quando la città di Philadelphia offrì il primo premio in denaro di 1.725$ per la migliore performance.

11586329035_32817ab499_o

L’INGLOBAMENTO DI ALTRE ETNIE

Con l’evoluzione di questa tradizione, furono sempre di più i gruppi etnici che presero parte all’annuale evento. Tra questi troviamo la comunità Irlandese di South Philadelphia sia tra gli spettatori che tra gli “attori”.

Anche la comunità italiana di South Philadelphia iniziò a prender parte alla manifestazione, in particolare dopo l’ondata di immigrati arrivati dopo la Seconda Guerra Mondiale.

La comunità africana raggiunse il suo apice nel 1906 quando ebbe 300 partecipanti alla manifestazione.

 

LOCATIONS E PERCORSO PREVISTO PER L’EDIZIONE 2017

2nd Street, o anche chiamata Two Street, è una delle vie più animate durante la Mummers Parade in quanto la maggior parte delle clubhouses è localizzata lì. Il centro della festa, si trova per l’esattezza tra 2nd Street e Mifflin Street.

La sfilata avrà inizio alle 9:00am e ci saranno tre aree di performance. Avrà inizio tra 15th St. e Market St. (Judging Station) dove avrà luogo la prima performance. La seconda performance avverrà tra Broad St. e Samson St e la terza tra Broad St. e Carpenter St. La sfilata terminerà tra Broad St. e Washington Ave.

Informazioni specifiche sui gruppi ed orari aggiornati sono visibili qui.

 

Tags:
0 Comments

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

CONTATTACI

Contattaci per suggerimenti o domande.

Sending

©2018 Italiani a Philly.

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account

X